I finanziamenti indiretti sono così definiti poiché l’Unione Europea non stabilisce un rapporto diretto con i beneficiari finali, ossia non eroga direttamente gli incentivi, bensì stabilisce le linee strategiche fondamentali per il loro utilizzo e poi affida alle autorità nazionali e regionali un budget che esse devono gestire. La gestione dei fondi indiretti è pertanto affidata alle Autorità di Gestione che forniscono informazioni sui singoli programmi, selezionano i progetti e ne monitorano la realizzazione.

Fra questi i Fondi Strutturali e di Investimento europei (SIE) rappresentano una grande occasione per le regioni, le province e i comuni di aree in ritardo di sviluppo per ridurre le disparità fra il loro livello di sviluppo e quello delle regioni più prospere dell’Europa.

In conformità con l’Accordo di Partenariato adottato dalla Commissione europea a chiusura del negoziato formale il 29 ottobre 2014, i fondi SIE per l’Italia per il periodo 2014-2020 sono:

L’Accordo di partenariato per la politica di coesione è attuata mediante vari programmi operativi nazionali (PON) e regionali (POR).

INTERREG

SIE per l’Italia

PON

POR FSE e PON FESR

Focus PSR